venerdì 16 novembre 2012

Focaccia di Recco..........alla francese

Focaccia di Recco




Dopo non so quanti tentativi, tristemente falliti, sono riuscita a sfornare una "simil" focaccia di Recco. Purtroppo l'elemento base della focaccia di questa ridente cittadina del Levante Ligure, lo stracchino, é venuto a mancare nel senso che i Francesi non hanno la più pallida idea di cosa sia lo stracchino, loro da bravi patrioti conoscono e promuovono solo i formaggi  autoctoni ai quali aggiungono alcuni formaggi "stranieri" come il parmigiano (che chiamano parmesan, ma si puo'!) la groviera e pochi altri. 
Dovendomi adattare alle usanze del luogo ho sostituito lo stracchino con un formaggio a pasta molle fatto a partire dal latte di capra, il risultato non é lo stesso ma comunque commestibile. 
E' dunque a causa della latitanza dello stracchino che ho chiamato questa ricetta:  focaccia di Recco......alla francese.
Digressioni sulla ricetta:
1 sarebbe bene usare una farina rinforzata come la Manitoba,
2 sarebbe bene usare un forno che raggiunga una temperatura più elevata rispetto ai comuni forni casalinghi,
in conclusione si fa quel che si puo' con i mezzi che si hanno e il risultato non é affatto male





Ingredienti per una teglia rettangolare 40 per 35
300 g di farina  tipo 00
150 ml di acqua
8 cucchiai. d'olio extravergine d'oliva
7 grammi di sale 
300 g di crescenza 

Sulla spianatoia mettere la farina setacciata e il sale.
Impastare unendo a filo l'acqua tiepida e l'olio fino ad ottenere un impasto morbido e liscio.
Coprite l'impasto con una pellicola trasparente e un canovaccio e fatelo riposare in un luogo caldo ed la riapro da correnti d'aria per 3/4h.  
Dopo aver lasciato riposare l'impasto, dividetelo a metà e aiutandovi con le mani ben infarinate tirate il primo panetto fino ad ottenere una sfoglia sottilissima (provate ad usare solo le mani per tirare la pasta se ci sono riuscita io puo' riuscirci chiunque.........bon, se proprio non vi riesce usate il mattarello.........ma con le mani é più facile, più divertente e in più su Internet trovate migliaia di video in merito!)
Una volta ottenuta la sfoglia sottile adagiatela su una teglia unta d'lio e facendo debordare la pasta, quindi deponetevi sopra la crescenza divisa in piccoli pezzi delle diemnsioni di una noce circa. Fate una seconda sfoglia sempre molto  e ricoprite la sfoglia di base. Chiudere i bordi delle 2 sfoglie con le dita, fate dei fori in più parti della focaccia per evitare che lapasta gonfi durante la cottura.  
Con l'aiuto di un pennello cospargete la superficie superiore della focaccia con  olio d'oliva e cuocete in forno alla max temperatura.  La parte bassa del forno dovrà essere più calda della parte alta.
La focaccia é cotta quando avrà raggiunto un bel colore d'orato (per me 20 minuti a 270°). 
 


Ingrédients pour une plaque à pizza rectangulaire de 45 cm pour 35 cm
150 ml d’eau300 g de farine type 65
300 g de stracchino (ou fromage de chèvre frais)
7 g de Sel,
8 càs d'huile d’olive



Dans un saladier mélanger la farine, l'huile, le sel et l'eau tiède. Travailler la pâte jusqu'à ce qu'elle est lisse et souple.
couvrir la pâte avec une film alimentaire et laisser reposer pendant3/4 heure à température ambiante.
Prendre une plaque à pizza et l’enduire d’huile d’olive avec un pinceau.
Diviser la pâte en deux morceaux et tirer avec le rouleau à pâte pour en faire deux disques assez fins
Déposer un disque sur plaque à pizza, déposer sur le disque de pâte le fromage en morceaux de la taille d'une noix. Ajouter le second disque de pâte pour couvrir le fromage.  Bien fermer les bords pour éviter que le fromage ne s’échappe à la cuisson.
A l'aide des doigts pratiquer des petits trous sur le dessus de la focaccia pour éviter que la pâte ne gonfle en cours de cuisson.
A l'aide d'un pinceau enduire le dessus de la pâte avec de l’huile d’olive e metre au four préchauffé à 250° pendant environ 15 minutes. Le bas du fours doit être plus chaud que le haut.
La focaccia est cuite quand la pâte aura acquis une belle couler or...

2 commenti:

  1. Ciao, arrivo dal blog di un'altra Monica! ho letto nel suo blog un tuo commento su questa focaccia e sulla difficoltà di trovare lo stracchino in Francia... Io sono in Irlanda e il problema è sempre lo stesso! Ma questa focaccia è troppo buona, dovrò trovare un sostituto anch'io! Buona serata!

    RispondiElimina
  2. Anche tu espatriata? ma quanti siamo?, un piccolo esercito. Se pure in Irladna fanno un formaggio di capra a pasta molle, prova a fare la focaccia, il risultato non é male anche se il sapore del formaggio é un po' forte. Bello il tuo blog mi unisco volentieri ai tuoi lettori.
    Buona giornata.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...